Crea sito

ESTerroni – Heidi Koolmeister

Gli ESTerroni sono una categoria bizzarra almeno quanto gli Estoniani, ne fanno parte tutti gli estoni che vivono in Italia oppure che vi hanno vissuto per un periodo più o meno lungo per poi tornare in Estonia… è il turno di Heidi che sta a Bologna, pure lei… La Dotta ha un fascino irresistibile per chi ha la fortuna di viverla almeno per qualche settimana. 

Nome – Cognome – Età – Città – Professione

Heidi Koolmeister, 22 anni, Bologna, studentessa di relazioni internazionali e filosofia / nel tempo libero cameriera.

 1

Da quanto tempo sei in Italia e dove?

Dal 2011 fino ad oggi sono stata a Bologna due volte per studiare (programmi di scambio) e oltre di questo, ho fatto numerosi viaggi in Italia. Per me tutte le strade davvero portano in Italia.

 

Descrivi la tua città in Italia…

Bologna ha vecchio “look”, ma un’animo molto giovane (questa a causa dei numerosissimi studenti che le tutti vengono a Bologna per studiare). Ho sempre ritenuto che l’anima degli studenti universitari a Bologna (specialmente in via Zamboni: la strada principale dell’università) è proprio rivoluzionario: numerosi manifestazioni e scontri degli studenti con la polizia (qualche volte giustificati, qualche no) confermano questo.

Inoltre, aprezzo che numerosi portici ci prottettano dal brutto tempo e dal troppo sole… Atmosfera della città è molto bello: durante la sera le piazze sono di solito pieni di studenti che riposano la testa dopo un giorno piena di studi, personi che fanno dopo il lavoro una passeggiata sulle strade (chi fa un aperitivo, chi manga la cena in uno dei numerosi ristoranti), si puo sentire la musica viva sulle strade ecc. In un ambiente del genere puo anche un estone perdere finalmente il senso del tempo e rilassarsi. Vivere a Bologna è una bellissima esperienza, soprattutto per uno studente.

 

Come sono gli italiani?

Non voglio mai generalizzare, ma mi sembra che quello che unisce tutti italiani è emozioni forti, buone capacità retoriche (sono buoni comunicatori), la cortesia (che gli estoni devono ancora imparare), relazione molto stretto con la famiglia, l’amore per il cibo tradizionale d’Italia, capacità di rilassarsi, curiosita per le nuove cose, ma dall’altro lato anche la volontà di mantenere i tradizioni.

 

Le maggiori differenze tra italiani ed estoni e cosa hanno in comune secondo te…

Come ho scritto prima, secondo me estoni sono troppo consapevoli del tempo, che risulta in fretta: per questo gli estoni sono costantemente stressati. Gli italiani non affrettano nella vita quatidiana: fanno quello che devono senza fretta, e c’è sempre tempo per mangiare il pranzo.

 

Qualche stupido, strano, particolare aneddoto per descrivere il tuo rapporto con gli italiani?

Ogni tanto sento “Ciao, bella!” sulla strada… Questo mi fa sempre sorridere: se gli uomini estone raramente fanno i complimenti, in Italia riceverà un sacco di complimenti. Ogni donna estone deve di volta in volta venire in Italia, anche solo per aumentare la fiducia in se stessi (to get a self-confidence boost).

 7

 3 modi di dire che preferisci in italiano?

Sopratutto amo il parola “sfruttare”: sfruttare l’occasione, tempo ecc. Ma degli modi di dire che uso spesso:

“Prendere in giro”

“Vale la pena”

„Non vedo l’ora“

 

Quali sono stati i 3 posti dove sei stata in Italia che ti sono più piaciuti?

L’isola di Capri, Cinque Terre e Roma.

 

Quali sono le tue 3 canzoni italiane preferite?

Sono una amante della musica, quindi la scelta è difficile. Negli ultimi giorni ho ascoltato Cesare Cremonini La nuova stella di Broadway, Marco Mengoni Pronta a correre e “L’essenziale”, Annalisa Tra due minuti è primavera Laura Pausini “La solitudine” e Bastava. Ma c’e anche una canzone molto vecchia e carina, che amo tantissimo: Gino PaoliC’era una volta una gatta.

 

I 3 piatti italiani preferiti?

Siccome conosco piu degli altri posti Bologna, il mio preferito dei piatti tipici è tortelloni con ricotta e spinaci con burro e salvia. Ma adesso ho anche scoperto i piadini con diversi ripieni: una cosa molto veloce e gustoso (perfetto per gli studenti).

La mia cosa preferito quest’anno è senza dubbi l’asparagus: l’ho usato  in risotto o con la pasta, o semplicemente cotta e condita con sale/pepe e con l’olio d’oliva.

Il dolce che amo piu è il tiramisu, che mi preparo ogni tanto per gli eventi piu importanti.

Naturalmente, non posso mai dire di no a un bicchiere di vino italiano…

Cosa ti manca dell’Estonia?

Di piu mi manca la famiglia: la vita è cosi interessante e veloce in Italia che spesso non riesco trovare abbastanza tempo per dare una chiamata a loro. Voglio sfruttare ogni giorno per fare tante cose e cosi il tempo vola, senza sapere come vanno le cose a casa.

Ma oltre di questo, siccome sono nata sull’isola Hiiumaa in una piccola villaggio, mi manca tantissimo il verde, il mare e la semplicità della vita in campagna.

Adesso so apprezzare la funzionalità della nostra burocrazia, la possibilità di fare maggior parte della burocrazia su Internet e avere la WIFI gratuita quasi dappertutto.

 

Hai in programma di tornare in Estonia un giorno?

Proprio adesso è finito il mio secondo semestre in Italia, e ritorno nel momento quando scrivo questi righe in Estonia. Spero che nel futuro posso ritornare…

3

 

Grazie Heidi,

a presto!

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close