Crea sito

ESTerroni – Irina Demjanova

Gli ESTerroni sono una categoria bizzarra almeno quanto gli Estoniani, ne fanno parte tutti gli estoni che vivono in Italia oppure che vi hanno vissuto per un periodo più o meno lungo per poi tornare in Estonia…ecco la simpaticissima Irina, profonda conoscitrice del Belpaese.

Nome – Cognome – Età – Città – Professione
Irina Demjanova – 35 – Tallinn/Milano – traduttrice

4

Da quanto tempo sei in Italia e dove?
Sono venuta in Italia la prima volta nel 2002, a Milano, per fare l’Erasmus presso l’Università Bocconi. Dopo, però, sono ritornata a finire gli studi a Tallinn. Attualmente, la mia vita è tra Milano e Tallinn, da quasi 6 anni.

Cosa fai lì?
Da qualche anno faccio la traduttrice, occupazione che mi permette gestire positivamente sia la famiglia sia il lavoro sia gli spostamenti tra i due paesi.
Attualmente ho quasi completato il percorso della seconda laurea, in lingue, e sto cercando di avviare parallelamente un progetto tra Estonia e Italia, che implementi anche le mie conoscenze teoriche e pratiche degli studi di Economia e Marketing.
E, certo, la cosa più importante – faccio la mamma di due bellissimi maschietti!

2

Descrivi la tua città in Italia…
Milano – fashion, fredda e frettolosa ma anche favolosa

Come sono gli italiani?
Sono (siete?) diversamente estoni e, in certi casi – proprio opposto degli estoni.
Penso, che nessuno può raccontare “l’italiano” meglio di un altro italiano, per esempio Bruno Bozzetto, che lo fa con tanta ironia: LINK VIDEO

Le maggiori differenze tra italiani ed estoni e cosa hanno in comune secondo te…
Differenza base: tutti gli estoni sanno dov’è Italia o, almeno, sanno che esiste. Non si può dire che tutti gli italiani siano al corrente dell’esistenza della Estonia (per alcuni, dopo più di 20 anni, è ancora un’ex repubblica sovietica).
Altre differenze: modo di mangiare ed abitudini alimentari, relazioni con la clientela (gli estoni sono, per carattere, più chiusi e trovano difficile parlare e sorridere alle persone sconosciute – cosa che, però, sta cambiando da alcuni anni), modo di affrontare le regole (se non c’è la scritta: “Pericoloso”, spesso per gli italiani vuol dire che comunque è una cosa che si piò fare)
In comune? Ci sto pensando da un pezzo…

Qualche stupido, strano, particolare aneddoto per descrivere il tuo rapporto con gli italiani?
Quando sono in Italia e chiedo per strada dove si trova qualche via, mi fa sempre ridere la risposta: ma è lontano, saranno 2 fermate di autobus e in realtà si rivela poi essere una camminata veloce di 5-7 minuti

3 modi di dire che preferisci in italiano?
L’acqua passata
Ogni morte di papa
Excusatio non petita accusatio manifesta

E quella che non supporto: tutti siamo adulti e vaccinati

Quali sono stati i 3 posti dove sei stata in Italia che ti sono più piaciuti?
Italia è bella ovunque vai. Comunque, se dovessi scegliere, direi Perugia, Napoli e Roma (nulla togliere ad altri bellissimi posti, come quelli della Liguria, per esempio o della Sicilia)

Quali sono le tue 3 canzoni italiane preferite?
Mi piace tutto il repertorio di Fabrizio di Andre, ma direi “La guerra di Piero”. Poi, una vecchia “Canzone da due soldi”
E ultima, un tormentone – “Hanno ucciso uomo Ragno”, la canta mio figlio più grande e quando inizia- non riesco a togliermela dalla testa.

1

I 3 piatti italiani preferiti?
Potrei nominare solo 3 che non mi piacciono tanto: totani, coniglio in umido (povera bestia) e ceci … Tutto il resto della cucina italiana è favoloso e sano.

Cosa ti manca dell’Estonia?
Per fortuna, ho possibilità di vivere tra due paesi, ma quando sono in Italia, dell’Estonia mi manca la mia famiglia, gli amici, neve, sauna, la notte di San Giovanni (Jaanipäev), l’aringa affumicata, il pane nero, 4 stagioni invece di 3 solo, mare, natura ed altro ancora.

Hai in programma di tornare in Estonia un giorno?
Ora vivo tra Milano e Tallinn, ma ho in programma di terminare questo avanti ed indietro e si, personalmente opterei per Tallinn. Vediamo, come andrà a finire.

3282_97186210852_7416555_n

Grazie Irina,

a presto!

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close