Crea sito

ESTerroni – Mari Tuulik

Gli ESTerroni sono una categoria bizzarra almeno quanto gli Estoniani, ne fanno parte tutti gli estoni che vivono in Italia oppure che vi hanno vissuto per un periodo più o meno lungo per poi tornare in Estonia, ecco Mari… ESTerrona d’Australia…

Nome – Cognome – Età – Città – Professione

Mari Tuulik, 25, Roma, non ho una professione specifica, ma in Estonia ero l´agente dei viaggi prima di venire in Australia. Adesso si può dire che sono una blogger.

912441_10151444222887872_1231175338_n 

Da quanto tempo sei in Italia e dove? 

Ho passato tre mesi del tutto a Roma nel 2007, ma l’ha visitata più volte, nel 2005, 2006. E sono stata anche a Bologna, Milano, Napoli per un tempo breve.

Descrivi la tua città in Italia…

Roma per me è semplicemente magico – i suoi periodi diverse combinati insieme ad uno spettacolo! Io amo l’ arte che a Roma è sempre attorno, non importa dove vai. Andando in giro a Roma si posso trovare dei posti che non avevi mai immaginato di trovare – un buco della serratura da dove si vedono la chiese di San Paolo, la maggioranza delle chiese piena di dipinti,  scavi dappertutto, delle piazze enormi, ma anche piccole. Mi ha fatto piacere di stare lì, nonostante il traffico, migliaia di turisti, sfacciati nella strada… 

911893_10151444222892872_1896667350_n

Come sono gli italiani?

Realisti sono, ecco! E non credenti. Alcuni sono buffe e ti vogliono truffare, altri parlano così tanto, che non si può altro che ridere. Ti vogliono dire la loro opinione (di certo gesticolando allo stesso tempo) in ogni caso, ma ogni volta vogliono anche sapere tuo punto di vista… dopo di che sia possibile d’avere una discussione lunga, lunga!

Le maggiori differenze tra italiani ed estoni e cosa hanno in comune secondo te…

Differenze? Secondo me gli italiani credono d’essere nel giusto la maggior parte del tempo, gli estoni cambiano mente più spesso. In comune? L’odio del governo.

Qualche stupido, strano, particolare aneddoto per descrivere il tuo rapporto con gli italiani?

Anch’io avevo difficoltà con certe parole per esempio il pandoro (lo chiamavo il pandone) e l’inverno (mi sembrava d’essere l’ inferno), e per questo mi meritavo un soprannome: la paraculo.

3 modi di dire che preferisci in italiano?

Porca troia, mamma mia, ca ** o minchia.

Quali sono stati i 3 posti dove sei stata in Italia che ti sono più piaciuti?

Subiaco, con il suo polenta buonissimo (beh, non è stato a Milano che lo è provato) e la neve.
Ostia e delle candele sulla spiaggia durante un festival estativo.
Villa d’ Este con sue fontane grandiose!

907764_10151444222902872_1468766679_n

Quali sono le tue 3 canzoni italiane preferite?

Ridete, ridete, „Figli delle stelle“ di Alan Sorrenti, una canzone vecchia, ma molto musicale e romantica. „Quando non ci sei“ di Nek e „Ancora qui“ di Elisa con Ennio Morricone.

I 3 piatti italiani preferiti?

I fiori di zucca, spaghetti aglio olio e peperoncino e amo tantissimo delle carciofi in ogni piatto.

Cosa ti manca dell’Estonia?

Mancava la neve e la manca adesso. Il freddo mi piace. Il freddo che ti fa sentire che non te la fa più!

Hai in programma di tornare in Estonia un giorno?

Si, ci tornerò nel 2014 per qualche tempo d’incontrare degli amici e la famiglia

911926_10151444222897872_1756778358_n

Grazie Mari,

a presto!

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close