Crea sito

ESTerroni – Külli Tomingas

Gli ESTerroni sono una categoria bizzarra almeno quanto gli Estoniani, ne fanno parte tutti gli estoni che vivono in Italia oppure che vi hanno vissuto per un periodo più o meno lungo per poi tornare in Estonia… non ho ancora avuto modo di conoscere Külli ma mi ha inviato una delle interviste più belle ricevute fino ad oggi, complimenti! 
Nome – Cognome – Età – Città – Professione
Külli Tomingas- 41- Milano- Cantante lirico
fIMG_8932
Da quanto tempo sei in Italia e dove?
Sono arrivata nel 94. Il primo anno vissi a Varese,poi a Piacenza e la destinazione finale: Milano
Descrivi la tua città in Italia…
Estranea al verde, meravigliosamente neutro verso lo straniero, verso il diverso, verso il nuovo ed antico.
Generoso di iniziative culturali, di vita sociale, di incontri e scontri. Nemica dei polmoni e amica degli’occhi
fIMG_8579
Come sono gli italiani?
Un ‘italiano modello (quindi colui che non esiste) potrebbe essere qualcuno che esterna tutto: ogni sospiro, ogni necessità, ogni turbamento, ogni protesta ed entusiasmo, tutto diventa udibile, spalancato, protagonistico e teatrale in modo, a volte, quasi caricaturale. Parla forte e ben articolato (4-5 toni più forte di un nordico), forse consapevole della propria simpatia naturale
ed ignaro del commovente senso di pietas che lo spinge a soccorrere ogni essere in difficoltà. (e qui facciamo uno dei pochi inchini alla chiesa cattolica!).
E’ uno che ama il sole e non nomina mai la morte,il grande tabù
Le maggiori differenze tra italiani ed estoni e cosa hanno in comune secondo te…
Non credo molto nelle caratteristiche nazionali.Esistono le variazioni climatiche e il clima è un fattore potente sul comportamento quotidiano dell’essere umano,ma fondamentalmente se grattiamo via l’allegria,pizze,mandolini, padrini,gondole, e tutto il teatro delle impressioni epiche-generiche,non ci rimane che un povero Cristo nudo ed infinitamente interessante come lo troveremmo in ogni altro punto del globo. Se proprio volete un luogo comune abbastanza realistico, allora sono piuttosto chiassosi rispetto ai nordici, meno intimi nel modo di comunicare, ma più sciolti nel comportamento formale, più affettuosi nei rapporti non stretti
IMG_1873
Qualche stupido, strano, particolare aneddoto per descrivere il tuo rapporto con gli italiani?
Il mio rapporto con gli italiani è sano,vigile  e forse terapeutico. Nulla di stupido da dichiarare! :)
3 modi di dire che preferisci in italiano?
Lo straniero ama la parolaccia, perchè non ne percepisce l’effetto fino in fondo. Ma a parte l’elenco di uno affetto da coprolalìa, sceglierei l’altro estremo, la vostra facilità e l’uso quotidiano delle parole dolci, che imbarazzano,seducono e conquistano un nordico.
Allora 1. Miii…..2. Ti voglio bene… 3. Che mme frega, il sole me bagna, l’acqua m’asciuga…
fIMG_858100
Quali sono stati i 3 posti dove sei stata in Italia che ti sono più piaciuti?
In Italia ho vissuto anni di felicità e la grande parte di quel fenomeno avveniva in casa mia,quindi come escluderla?
Per il resto farei prima a nominare i luoghi abbandonati dalla Bellezza, ma ne ho visti davvero pochi
Quali sono le tue 3 canzoni italiane preferite?
1.Modugno-Pasolini : Le nuvole
2.Verdi : Ella giammai m’amò (Don Carlo) (anche se non è una CANZONE!!)
3.Verdi:Va pensiero (Nabucco) (Guai a chiamarla una canzone!!!!!!!!!!!)
I 3 piatti italiani preferiti?
Il primo è internazionale ma non posso escluderlo:
1.L’uovo sodo…….in alternativa Gli spaghetti al pomodoro con le olive.
2.L’insalata di polpo
3.La cassöla (versione light)
_DR_7317
Cosa ti manca dell’Estonia?
Ho sempre con me l’essenziale: la mia lingua e l’infanzia.Il resto delle mancanze sono come i flash temporanei:qualche faccia, cibo, voce, notti bianche, atteggiamenti, atmosfere, tutte quelle sfumature cristallizate negli anni che si fanno sentire in un momento violenti ed urgenti per poi dissolversi nella grande domanda tiepida dell’appartenenza.
Dov’è il nostro posto? Quanto debba essere vicino alle radici? Devo ancora rispondere
Hai in programma di tornare in Estonia un giorno?
Ci torno ogni estate, quando le notti si fanno trasparenti come il giorno
wpit20130924ait2aacs-p170
Grazie Külli,
a presto!

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close