Crea sito

Residenza Digitale Estone, da oggi si può richiedere da tutto il mondo!

Se fino ad oggi non sapevi che:

– l’Estonia è la “European Silicon Valley” grazie all’incredibile volume di Start-Up ideate e realizzate nel paese baltico

– che l’Estonia è l’unico paese europeo dove è possibile votare online

– che circa il 90% del territorio estone è coperto da free wi-fi

– che in Estonia è possibile effettuare una dichiarazione dei redditi, pagare le tasse o aprire un’azienda online in soli 10 minuti

Bene, ora ti conviene saperlo. Perché? Perché il programma nazionale di E-Residency  dello stato baltico è finalmente giunto alla “Versione Beta” e aperto a tutti i cittadini del mondo che da oggi potranno finalmente avere una residenza digitale estone e usufruire di tutti i servizi di cui sopra. Se vorranno.

IMG_4790

Ma cos’è nel concreto questa E-Residency? Bene, è una carta di plastica con un microchip, questa card serve principalmente per uno scopo: quando “strisciata” firma ogni tipo di documento digitale con la massima sicurezza di autenticazione personale. Da qui, come detto la possibilità di accedere a tutti i servizi dell’E-State di Mr Toomas Hendrik Ilves.

Tutti quanti interessati possono recarsi sul sito e-estonia.com, prendere visione delle clausole e compilare il form per la richiesta di cittadinanza (link) selezionando la località in cui ricevere la card.

Qualche problema c’è ancora per quanto riguarda la creazione di un conto bancario senza recarsi in Estonia in quanto questa operazione ad oggi è possibile solo per gli estoni che vivono all’estero e non per gli stranieri o per gli attuali e futuri #residentidigitali. Si sta cercando di risolvere tal problema anche ricorrendo ad un temporaneo e potenziabile sistema di pagamento con PayPal.

Intanto di dati dicono che dalla prima card rilasciata a Sir Edward Lucas nello scorso Dicembre, sono già pervenute più di 18.000 richieste da 140 paesi e, nel rispetto della normativa ideata dallo stato estone, sono già 1500 (di 73 paesi diversi) quanti hanno ottenuto una residenza digitale estone. Per la maggior parte sono state rilasciate in paesi a cui lo stato baltico è molto legato: Finlandia, Russia, Ucraina e Lettonia ma nel mondo dell’IT c’è molto fermento tanto che in Giappone l’imprenditore IT Tsutomu Komari ha già avviato una serie di investimenti sulla sensibilizzazione e la diffusione del modello estone nel paese del Sol Levante.

La Residenza Digitale è l’idea della nazione senza confini, la creazione di uno ambiente di sviluppo worldwide del virtual business che superi le restrizioni nazionali e dia la concreta, questa si, libertà a tutti di fare impresa nel modo più semplice e sereno possibile.

E l’Italia? Noi si investono ancora i Diggital Cempions. Con le ruspe, magari. Se però volete notizie su come ottenere la residenza digitale è possibile chiedere all’ambasciata estone a Roma (link) o al Padiglione Estone di Expo (link)

di Fausto Di Nella

 

 

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close